In ricordo di Rodolfo Tommasi

Share Button

MAgiche_RIme_Arcane_cop copiaIn merito alla messa in scena dell’Opera “MAgiche RIme Arcane” (musica di Pietro Rigacci, libretto di Rodolfo Tommasi, ed. Fratini 2014) organizzata dall’Accademia Europea di Firenze nel cortile interno di Palazzo Pitti il 1 giugno 2014, così scriveva la giornalista e scrittrice Augusta Romoli:

Non troverò mai le parole appropriate per un capolavoro di un’opera nuova: libretto, musica e regia giustificano la “bellezza dell’Armonia”, uno spettacolo che non si potrà dimenticare, ma solo sperare di replicare in Italia, un singolare avvenimento del “Bello” dove i vari personaggi si snodano in un intreccio anche onirico di miti e di valenze esistenziali,  di atmosfere idialliache cinquecentesche e motivi inferi plasmati da fusioni armoniche…dalla poetica Tommasiana che ci riporta ad alcuni versi di Guido Cavalcanti, impersonato dall’Ombra dialogante con Armonia, ad Euridice ed Orfeo, a Prometeo, grande pietoso dell’Umanità, per concludere con un brioso ritmo che accompagna il balletto finale.

Un’opera che in un solo atto abbraccia una varietà di contenuti, tali per noi umani, stretti nella morsa di quella “crisi spirituale” che caratterizza il nostro tempo, e che ricolma il vaso, rimasto “vuoto” di Pandora, di SPERANZA.

Augusta Romoli

Share Button

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>