Archivio mensile:luglio 2012

Il tempo diventa spazio

Share Button

cieloA Firenze, presso Immaginaria Arti Visive Gallery in Via Guelfa 22/r, viene inaugurata la mostra personale dell’artista DEBORA FEDE venerdì 27 luglio alle ore 18.30. Segue alle ore 20,00 un concerto dei Thoreau set. Sarà presente l’artista. L’esposizione resta aperta fino al 3 settembre 2012.

Breve profilo dell’artista:

Debora Fede nasce a Roma (1965), ha vissuto, lavorato ed esposto in molti paesi europei e non: Italia, Spagna, Germania, Turchia, Stati Uniti e Cuba, facendo diventare cosi’ il viaggio un tema costante, quasi uno stile di vita. L’opera di Debora Fede, ogni volta piu’ pulita e nitida e’ una miscela di sentimenti e atmosfere. La sua pittura sempre emozionale e lacerante ha sofferto una trasformazione nel confrontarsi con il temperamento e la cultura tedesca, i quali hanno apportato quiete, serena malinconia e una perfezione tecnica. La sua concezione dell’arte di origine platonica e’ sempre prometeica; si muove sulla direttrice della primordialita’ cosmica per mezzo della pittura informale. Debora Fede ha fatto del silenzio un posto, uno spazio, una forma simbolica di abitarlo, quando tutti e tuttosi avvolgono di silenzio, una specie di estasi delle piccole cose si appropria del suo sguardo, in quel momento e solo in quell’attimo, il mondo o il suo riflesso, si convertono in una stanza tutta per se’, imprescindibile per la creazione. Rivendicare il silenzio, nel suo caso e’ un omaggio a Virginia Woolf. Con lei condivide una soggettivita’ radicale; analitica in un modo distinto, anche questa efficace, cosi’ come una estranea e paradosale poetica bipolare pienamente coerente. La pittura di Debora Fede obbedisce all’ impulso, all’istante, eccede come un’illuminata titanica. Dopo pulisce l’idea, cerca la perfetta luce, la trasparenza esatta. (scripsit Jose’ Romera Diaz).

Share Button

TramontiInversi a Viareggio

Share Button

Quarto appuntamento sulla riviera versiliese con la POESIA “a viva voce” nell’ambito della Rassegna TRAMONTINVERSI ideata e condotta dallo scrittore Giancarlo Micheli  venerdì 6 giugno (ore 21) presso lo stabilimento balneare Bagno Sauro (Terrazza della Repubblica, 9 – Viareggio). Sarà presente Caterina Davinio con la sua opera “Il libro dell’oppio” (Ed. Puntoacapo, Novi Ligure 2012). In ciascun appuntamento della rassegna, un poeta presenterà una sua opera, edita o inedita, attraverso la lettura di una selezione di testi. A seguire, dialogo con il pubblico. A partire dalle 19,30 inoltre il bar del Bagno Sauro proporrà un aperitivo con buffet in attesa del reading.

Leggi anche novarubedo, mutazioni nelle lettere e nei sensi.

La rassegna si svolge in collaborazione con:

BAU
La parentesi della scrittura
Libreria LuccaLibri

Share Button