Archivio mensile:settembre 2010

Poesia vagabonda XVII edizione

Share Button

poesia_vagabondaE’ in corso a Settimo Torinese la XVII edizione della Rassegna di poesia e musica, POESIA VAGABONDA,  ideata e organizzata da Enrico Mario Lazzarin, poeta e redattore della rivista “Corrente Alternata”, che vede coinvolti numerosi letterati e musicisti italiani, tra cui Giancarlo Micheli, scrittore caro alla “parentesi della scrittura”. Giancarlo Micheli leggerà le sue poesie all’incontro con i poeti del 9 ottobre 2010 ore 21.00 presso l’Ecomuseo del Freidano, Via Ariosto 36bis. Per il programma completo della manifestazione, che si conclude il 23 ottobre 2010,  si rimanda al blog meteosettimo di E.M.Lazzarin http://www.meteosettimo.blogspot.com/

Share Button

Sapere & Narrare

Share Button

sapere_narrareA Firenze al Gabinetto G.P.Vieusseux, nel Palazzo Strozzi, dal 1 ottobre al 10 dicembre 2010, tutti i venerdi alle ore 17,30, si svolge un ciclo di conferenze dal titolo SAPERE & NARRARE. Guerra e pace. organizzato dal Centro fiorentino di storia e filosofia della Scienza insieme alla  Società italiana per lo studio dei rapporti tra Scienza e Letteratura e alla fondazione “Carlo Marchi” in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia dell’Ateneo fiorentino. Per l’occasione sono esposte nella sala Ferri le opere pittoriche di Flavio Bartolozzi della serie “Il sonno della ragione genera mostri” che vi consiglio vivamente di visitare. Tra gli interventi del Convegno: Bruna Bianchi, Il lavoro del pane negli scritti di Tolstoj e Gandhi; Sergio Caruso, Dissacrare la guerra. Contributi della psicanalisi da Freud a Fornaci; Enrico Ghidetti, D’Annunzio e la Grande Guerra: dalla “parola scolpita” all’ “arte notturna”. Per il programma completo delle conferenze potete scaricare qui il depliant. sapere-narrare-2010.pdf

Sul frontespizio del depliant del Convegno un’opera di Flavio Bartolozzi.

Share Button

Born to be Pop di Ludmilla Radchenko

Share Button

born_to_be_popDa pochi giorni presso il Lu.C.C.A. Lucca Center of Contemporary Art, nelle sale Lounge e Underground, è stata inaugurata la mostra personale della pittrice Ludmilla Radchenko “Born to be Pop” che si compone di 13 opere dalle tinte e dagli schemi che denotano puro divertimento nel fare arte e nel mettersi in gioco con essa. Colori, strappi, colature a tinte pop fatto di icone dello star system, squarci urbani della Big Apple o di Amsterdam creano l’universo di Ludmilla.  Diplomata all’Istituto di Design in arte e moda, fin da giovanissima ha iniziato a dipingere e sperimentare portando avanti, accanto al suo lavoro televisivo, la  pittura. Per lei l’espressione artistica è un vero e proprio strumento di comunicazione e di interazione con il mondo, un codice espressivo che permette di manifestare pensieri e stati d’animo in modo non convenzionale per lasciare un segno per sé e per gli altri. Ne sono nate così tele che propongono atmosfere contemporanee reinterpretate in chiave rigorosamente pop. Ludmilla propone delle composizioni che tendono a rivalutare l’oggetto, il feticcio o a trasformare, attraverso contaminazioni segnico-cromatiche, un volto in una forma che travalica ogni limite, che abbatte ogni barriera e va oltre ogni confine fisico o mentale. L’oggetto quotidiano viene riscattato e valorizzato a tal punto da essere posto a puro ornamento del suo lavoro.  Anche i personaggi che si ritrovano nei suoi dipinti diventano qualcosa di diverso da ciò che  sono o rappresentano. I suoi ritratti si trasformano in cartografie da studiare, mappe da indagare attraverso agili e imprevedibili rotture di stilemi troppo convenzionali. Ne scaturiscono volti che mistificano all’infinito gli schemi legati alle riproduzioni in serie delle emozioni. In una società dove tutto è prestabilito, dove la trasgressione corrisponde a ciò che cinque decenni fa sarebbe stato definito statico e ordinario, Ludmilla respinge le false espressioni interiori e la prevedibile istintualità, esaltando il mondo esterno attraverso gli oggetti e gli archetipi dell’universo del quotidiano.  La personale è ospitata presso il Lu.C.C.A. fino al 10 novembre 2010.  Notizie inviate dall’Addetta Stampa Lu.C.C.A. Michela Cicchinè.

Share Button