Ri-nascite. Metamorfosi e Passaggi nella Vita e nell’Arte

Share Button

foglieVenerdì 16 aprile 2010 alle ore 18, in via della Fratta 36, presso il Lu.C.C.A. , Lucca Center of Contemporary Art, avrà luogo un dibattito-confronto tra il fotografo Gianni Caverni e l’artista Andrea Marini sul tema “Ri-nascite. Metamorfosi e Passaggi nella Vita e nell’Arte”. Prendendo a pretesto la presentazione al pubblico della loro installazione permanente “GerminAzioni”, concepita site-specific per la sala relax del piano terra del museo, discuteranno inisieme al direttore del Lu.C.C.A. Maurizio Vanni sui cambiamenti e sulle possibili rinascite che accompagnano la vita umana. Un dibattito, a ingresso gratuito, che si incentrerà sulle loro opere, ideate ed intese come metafora delle metamorfosi esistenziali e sui propri racconti personali di come l’arte possa cambiare, completare e perfezionare un percorso vitale. L’installazione “GerminAzioni” è creata attraverso un percorso di scoperta e ri-scoperta di nascita e rinascita, due punti di vista alternativi legati al concetto della generazione, della contaminazione attraverso un imprevedibile utilizzo di materiali, colori, forme, luci e superfici. Nei suoi scatti fotografici, Caverni esprime tutto il suo amore per il soggetto terra, dalla potenza creativa al luogo dove prendono vita i principi nutritivi necessari a creare la natura e i suoi frutti. Tutto si trasforma per mezzo di germinazioni. Prima e dopo il dibattito sarà possibile visitare gratuitamente la mostra personale di Andrea Marini “Genesis” (fino al 25 aprile) ospitata nel Lu.C.C.A. Lounge e Lu.C.C.A. Underground. Il tema è sempre quello delle trasformazioni: il transito da una forma primigenia a corpo complesso e indipendente. Le mutazioni a cui fa riferimento Marini si trovano in bilico tra un monito contro i pericoli dei reperntini e innaturali cambiamenti e l’esaltazione di un felice passaggio verso un essere migliore. Ne scaturiscono opere intese quindi come metafora di vita attraverso due accezioni: rimanere nel proprio bozzolo, protetti ma forse senza personalità o liberarsi e intraprendere, come una farfalla, un proprio percorso esistenziale. Nella sala video del museo, per tutta la durata della mostra, sarà proiettato il video di Monica Gazzo, “Natura immaginata. Un giorno con Andrea Marini, scultore”, un lungometraggio sul lavoro dell’artista fiorentino.

Notizia inviata dall’addetto stampa Dr.Michela Cicchiné del Lu.C.C.A. e foto con un particolare dell’installazione. Visita il sito www.luccamuseum.com    e la page http://tizianafratini.xoom.it/virgiliowizard/people-friends

 

Share Button

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>