Archivio mensile:aprile 2010

Herbert Murrie. Esordio italiano

Share Button

herbert_murrieDa pochi giorni è stata inaugurata in Italia, negli spazi dei Magazzini del Sale del Palazzo Pubblico di Siena (P.zza del Campo, 1), la prima mostra del pittore Herbert Murrie, esponente dell’action painting americana, che resterà aperta fino al 16 maggio 2010. Oltre venti opere di grande e medio formato, realizzate tra il 2007 e il 2009, restituiscono al visitatore le suggestioni e le emozioni che l’artista originario di Chicago ha tratto dalla sua frequentazione assidua dell’Italia e di altri paesi europei. Nei quadri di  Murrie forme  e figure astratte emergono dalla costante miscelatura e manipolazione del colore, in un intreccio non gerarchico tra forma, spazio e colore per produrre strutture spaziali fantastiche che cambiano a seconda della luce e che possono all’infinito essere alterate. “Riuscire a determinare il cambiamento di qualcosa e il suo divenire, mi appaga – spiega Murrie – faccio tesoro di ciò che sento efficace. Quando le immagini nascono casualmente sono più fresche e organiche, hanno inevitabilmente qualcosa in più e l’istinto prende il sopravvento”. Per informazioni al pubblico museocivico@comune.siena.it Apertura della mostra: tutti i giorni dalle 10,00 alle 18,00. Ingresso gratuito.

Share Button

Il Museo Ugo Guidi per Amico Museo

Share Button

museo_ugo_guidiIl Museo Ugo Guidi e gli Amici del Museo Ugo Guidi onlus per Amico Museo indetto dalla Regione Toscana presentano una serie di eventi visivi, musicali e performance dei licei artistici “Gentileschi” di Carrara e “Passaglia” di Lucca nel Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi (Lu), a cura e coordinamento di Vittorio Guidi. Il programma prevede: il 2 maggio 2010, ore 17,00 l’esposizione di opere eseguite su tela con tecniche pittoriche miste (olio, tempera, acrilico e materiali vari) degli allievi del Liceo “A.Gentileschi” di Carrara dal titolo “Blues, immagini per una storia” a cura del Prof. Stefano Paolicchi, visitabile fino al 7 maggio; il 9 maggio, ore 17,00 la presentazione del Corso serale del Liceo “A.Gentileschi” di Carrara di una serie di opere pittoriche dal titolo “I 5 colori della tavola…Omaggio a Lucio Fontana e Ugo Guidi” a cura del Prof. Paolo Pratali e in esposizione fino al 14 maggio; il 16 maggio, ore 17,00 per la Giornata internazionale dei Musei “Social Harmony” di ICOM l’esposizione nel museo Guidi delle opere della Classe VM del Liceo “Passaglia” di Lucca dal titolo “No walls” a cura del Prof. Glauco Sacco aperta fino al 22 maggio. La visita delle mostre e del museo nei giorni successivi all’inaugurazione, ad ingresso libero, sarà possibile solo su appuntamento al 348-3020538 o scrivendo a museougoguidi@gmail.com . Il sito ufficiale del Museo Ugo Guidi è www.ugoguidi.it

Share Button

Urban Public Space in Western and Islamic Countries

Share Button

urban_public_spaceNell’Aula Magna di Palazzo Fenzi a Firenze (in Via San Gallo 10) si svolgerà il 13 e 14 maggio 2010 la conferenza Internazionale “Urban Public Space in Western and Islamic Countries”. L’iniziativa, avviata nell’ambito del rapporto di cooperazione tra le Università di Firenze, Isfahan (Iran) ed Herat (Afghanistan), è stata organizzata dal Laboratorio di Geografia Sociale del Dipartimento di Studi Storici e Geografici con il sostegno dell’Ateneo fiorentino, del Dipartimento di Studi Storici e Geografici, della Regione Toscana e della Gerda Henkel Stiftung (Düsseldorf). Aderiscono inoltre all’iniziativa l’AGeI-Associazione dei Geografi Italiani, la Società di Studi geografici e la Società Geografica Italiana. L’incontro riunisce studiosi di numerose discipline sociali provenienti da vari paesi, e cercherà di fare il punto sulle trasformazioni riguardanti il valore pratico e simbolico dello spazio pubblico nella città contemporanea. I lavori, coordinati dalla Prof.ssa Mirella Loda, sono articolati in tre sessioni. La prima sessione (“Public Sphere and Public Space in the Multiple City”) propone un confronto sul modo in cui il tema dello spazio pubblico viene affrontato in diversi ambiti disciplinari. La seconda sessione (“Public Space in Contemporary Italian Cities: Empirical Results”) presenta i risultati di ricerche sul campo condotte a Firenze, a Venezia e a Palermo. Per il caso fiorentino, trattato con particolare ampiezza, si approfondisce il tema della piazza, dei dehors e degli spazi pubblici informali. La terza sessione (“Public Sphere and Public Space in Persian Culture”) raccoglie riflessioni e testimonianze sul ruolo che lo spazio pubblico ha svolto nella storia della cultura persiana, e sulla sua funzione attuale. Il convegno si svolgerà in inglese, ma è previsto un servizio di traduzione simultanea. Il convegno è accompagnato anche dalla mostra “Per una lettura sociale delle piazze fiorentine”, a cura di S.Aru, S.Bartolini, D.Cariani, M.Mecca. L’incontro internazionale offre un’occasione speciale per addentrarsi nei molteplici aspetti che legano “uno spazio geografico ad una determinata cultura e ai suoi linguaggi sociali”.

Share Button